FV Cup, l’Audace vince a Povegliano e si regala il Cornedo

Lamberto Amadei

Lamberto Amadei

Vittoria importante per l’Audace Maschile nel turno preliminare della Futsal Veneto Cup, la nuova competizione organizzata dal Comitato Regionale Veneto che raggruppa tutte le formazioni dalla C1 alla serie D. La squadra di Fumarola ha vinto 3-7 in casa del Giovane Povegliano e si è regalata il prestigioso confronto contro il Cornedo, vincitore lo scorso anno della serie C2 e oggi protagonista in C1. Per l’Audace sono andati a segno Bonato, Libanti, Amadei, Rizzi, Manti, Corsi e Bolcato. Particolare soddisfazione proprio per il gol di quest’ultimo al rientro dopo l’infortunio. Prossimo appuntamento con la FV Cup sarà Lunedì 24 Novembre alla Palestra Consolini (CONI) di Via Ascari. L’attenzione torna adesso sul campionato: Sabato alla Tensostruttura di Verona sfida alle ambiziose Aquile di mister Cresto.

L’Audace passa col Cogollo ma la qualificazione è lontana

Zappo e Omar

Zappo e Omar

La speranza è l’ultima a morire ma per l’Audace Femminile la qualificazione alle Final-Four di Ponzano Veneto è lontana. La vittoria per 4-2 sul campo del Cogollo grazie alla doppietta di Elisa Corghi e ai gol di Federica Kofol e Michela Zanetti potrebbe risultare inutile. Considerato infatti che Rambla e Real Grisignano hanno già matematicamente ottenuto il pass per le finali restano due posti disponibili. L’Eagles Rosà affronterà il Gruppo Fassina in trasferta mentre il Bassano sarà impegnato con il Marco Polo. L’Audace potrà qualificarsi come miglior seconda in caso di sconfitta del Rosà e di sconfitta, pareggio o vittoria del Bassano con meno di cinque gol. Combinazioni difficili.

Povegliano senza scampo al Consolini: finisce 6-1 per l’Audace

Marco Bonato

Marco Bonato

Vittoria di carattere e convincente per l’Audace che al Consolini supera 6-1 il Giovane Povegliano. Risultato mai in discussione anche se gli ospiti soprattutto nella fase iniziale della gara sono riusciti a impegnare Caceffo con soluzioni dalla distanza. E proprio il portiere rossonero è riuscito a segnare anche il suo primo gol in maglia Audace: due gol li ha segnati Carlos Giorgio e una rete a testa invece per Manti, Libanti e Rizzi. Questo successo permette all’Audace di rimanere in scia del Verona vittorioso per 11-0 sul Roverchiara. Mister Fumarola a fine gara: “Ho visto da subito l’atteggiamento giusto e la voglia di fare una grande partita. Lo spirito fa sempre la differenza, e il modo in cui ci si allena durante la settimana è il riflesso della partita. Possiamo e dobbiamo crescere ancora ma ci siamo e questo conta più di tutto”.

Coppa Italia, non è ancora finita: serve una grande impresa

Marta Zanetti ed Elena Scandola

Marta Zanetti ed Elena Scandola

Non è ancora finita anche se la speranza è appesa a un filo: l’Audace Femminile può ancora accedere alle Final-Four di Ponzano Veneto ma per farlo dovrà vincere nettamente nella trasferta di Domenica contro l’Alto Astico Cogollo e sperare che la Giovanile non batta il Rosà. Inoltre il Bassano (oggi -3) dovrà avere una differenza reti minore rispetto alle ragazze rossonere al termine dei Gironi Eliminatori. Insomma una serie di combinazioni difficili ma che tengono vive le speranze. L’appuntamento è per Domenica alle 19 sul campo del Cogollo: chiunque volesse seguire l’Audace in questa trasferta fondamentale è pregato di trovarsi al parcheggio di Verona Est alle 16:20.

La Rambla passa 1-3: qualificazione appesa a un filo

La Coppa in palio alle Final-Four

La Coppa in palio alle Final-Four

In un Consolini delle grandissime occasioni ma totalmente impraticabile (fondo scivoloso) la Rambla vince 1-3 e si qualifica per le Final-Four di Ponzano Veneto in programma nel fine settimana dell’Epifania. L’Audace invece che era pure riuscita ad accorciare le distanze a dieci dalla fine è costretta ad inchinarsi alle padovane: la qualificazione adesso per le ragazze rossonere è appesa a un filo. Solo una netta vittoria sul campo del Cogollo Domenica prossima e una eventuale sconfitta della Giovanile con il Rosà consentirebbe all’Audace di accedere alle finali come miglior seconda.  Finchè c’è speranza è giusto crederci…